Foggia, con Confesercenti c’è “Fascino di Natale”

Dall’8 al 24 dicembre appuntamento con la Fiera sul piazzale antistante la villa comunale

 

FOGGIA – C’è “Fascino di Natale” a Foggia. Luci, colori e suoni di un evento speciale che animerà le Feste di Fine Anno con una serie di proposte dal calore particolare. E’ la Fiera natalizia di “Città Mercato” e della Confesercenti, che si svolgerà dall’8 al 24 dicembre sul piazzale antistante la villa comunale di Foggia, con punti vendita aperti dalle 10 alle 21 di tutti i giorni; Fiera allestita nell’ambito del più articolato programma “Aria di Natale” voluto dall’Amministrazione Comunale del capoluogo. Trentaquattro stand, per una tipologia di prodotti che vanno dalle tipicità all’agroalimentare, all’artigianato locale ma anche agli oggetti natalizi, ai dolci, ai giocattoli e ai regali. Una proposta che ha il duplice obiettivo: arricchire l’animazione natalizia nella città capoluogo e inculcare nei commercianti l’idea del “centro commerciale diffuso”, fornendo servizi agli operatori e qualità ai consumatori per rendere la città più vivile e sicura. Un appello a cui hanno risposto aziende di Foggia ma anche della provincia e dei centri limitrofi.

“Uno sforzo necessario per “Città Mercato” e Confesercenti – commenta Carlo Simone, presidente provinciale della Confesercenti – per creare un evento da mettere a disposizione della città e per dimostrare che la crisi va combattuta in tanti modi. Così Foggia, grazie anche alla fattiva collaborazione stabilita con la civica amministrazione, dispone di un mega punto vendita dove gli espositori potranno utilizzare strutture adeguate e coordinate, energia elettrica, servizi, vigilanza e assistenza continua. Un colpo d’occhio importante per una città che vuole evolversi anche sotto questo aspetto con una dimensione più al passo coi tempi ma nel rispetto delle consuetudini mercatali del territorio”. Una scelta logistica ricaduta su piazza Cavour, salotto storico del capoluogo. “Perché siamo convinti che la comunità – aggiunge Simone – debba riappropriarsi dei suoi simboli, della sua tradizione, della sua storia. Piazza Cavour, insieme ad altri punti nevralgici del centro storico, è l’”Agorà” di Foggia. Così potremo dare nuovo impulso al “rione Stazione” e alla contigua “isola pedonale” creando un legame virtuale tra le due aree, dove i consumatori avranno a diposizione una completa proposta commerciale. Chi frequenterà la nostra Fiera si porterà anche su corso Vittorio Emanuele, via Lanza, corso Cairoli, Corso Matteotti per una uscita a tutto tondo per le spese natalizie. Si avrà a possibilità di comprare dolci o balocchi ma anche lo’opportunità di portare a casa un accessorio, un  abito o altri prodotti delle altre attività commerciali, consumare prodotti in bar e ristoranti. Senza dimenticare l’esigenza sociale: da tempo, come ci ripetono anche i nostri iscritti e i tanti negozianti della zona e si evince dalle cronache giornalistiche, viale XXIV maggio e  strade limitrofe stanno subendo un vero e proprio degrado sociale, con sacche di emarginazione e prostituzione diffusa. L’arrivo di nuovi punti vendita, e di gente, servirà anche a  respingere questi fenomeni con una sorta di bonifica naturale”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+