Apricena, si dimette il vicesindaco

E Pasqua (lista Valori in Comune) chiama in causa la Procura

APRICENA – Fernando Leggieri ha rassegnato le dimissioni da vicesindaco di Apricena. Ha rimesso il mandato durante il consiglio comunale di ieri sera. Tommaso Pasqua, della lista “Valori in Comune”, va all’attacco. “Le dimissioni svelano alla città l’inquietante sistema clientelare con cui il sindaco Antonio Potenza e i suoi fedelissimi hanno gestito ogni opportunità di lavoro, ogni contributo in denaro, ogni servizio fornito dal Comune. Oltre ad indebolire politicamente l’Amministrazione comunale e la sempre più risicata maggioranza consiliare che la sostiene, l’abbandono dell’UdCap segnala alla città la totale mancanza di rispetto per la dignità politica e personale di assessori e consiglieri che non siano ammessi al ristretto circolo del primo cittadino: la cerchia di fedelissimi che tutto decide per tutti”.
Pasqua chiama in causa la Procura della Repubblica di Lucera. “Mi auguro che prenda in seria considerazione le gravissimi dichiarazioni dell’ormai ex vicesindaco, che si aggiungono a quelle, altrettanto gravi, dell’ex assessore Lacasella a proposito della gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. 
A prescindere da eventuali azioni giudiziarie, invito il sindaco a chiarire in consiglio comunale le affermazioni di Leggieri a proposito tanto dei contributi elargiti a “finti poveri” e persone con “un tenore di vita superiore al cittadino medio”, che del “diritto al lavoro esistito sempre e solo per le stesse persone”. Così come chiedo all’assessore Di Lella di spiegare alla città, oltre che ai gruppi consiliari di minoranza, quali “attività di volontariato” svolgano la moglie, la cognata e la sorella citate nella lettera di dimissioni dell’ex vice sindaco. Il quadro che emerge è inquietante sotto ogni profilo ed offensivo delle istituzioni, evidentemente piegate a soddisfare gli interessi di alcuni a scapito di quelli dei cittadini tutti”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+