Apricena, un morto e un ferito grave in un agguato

E’ accaduto sulla provinciale per San Paolo, la vittima si chiamava Michele Padula

michelepadula

APRICENA – Un morto e un ferito grave in un agguato avvenuto nella tarda mattinata di oggi sulla provinciale “36” che da Apricena porta a San Paolo di Civitate. La vittima è Michele Padula (nella foto di Daunianews), 28enne di Apricena, prima ferito e poi finito con un colpo di pallettoni al volto. Il ferito è suo zio, Giuseppe Padula, 47enne, ricoverato in gravi condizioni nel reparto rianimazione dell’ospedale “Masselli-Mascia” di San Severo. Pare che ci sia stato un conflitto a fuoco tra le vittime e i killer. Michele e suo zio viaggiavano su un “Nissan” fuoristrada che, partito da Apricena, stava con molta probabilità raggiungendo l’azienda della famiglia Padula, in contrada “San Giovanni in Piano”. Il mezzo sarebbe stato inseguito e affiancato da una macchina di grossa cilindrata. Dall’auto sarebbero scesi i killer che avrebbero colpito i due Padula. Sul posto sono giunti i carabinieri del comando provinciale di Foggia, della stazione di Apricena e della compagnia di San Severo. Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lucera. Michele Padula era figlio di Vincenzo Padula, l’allevatore condannato all’ergastolo per duplice omicidio, poi scarcerato per scadenza dei termini di custodia cautelare e comunque ora detenuto perché sta scontando un cumulo di pene.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+