Apricena, “vertenza lapidei”: serve il nuovo contratto provinciale

Bordo (Pd):I lavoratori non beneficiano del boom di esportazioni”

 bordo

APRICENA – “Il nuovo contratto provinciale è lo strumento operativo per garantire all’intera comunità di Apricena i benefici che derivano dallo sfruttamento commerciale di questa preziosa risorsa naturale”. E’ quanto afferma Michele Bordo, deputato del Pd e presidente della Commissione politiche Ue, che si schiera al fianco dei lavoratori “impegnati in una difficilissima vertenza” per il rinnovo del contratto provinciale scaduto nel dicembre 2011. “I lavoratori sono i soli attori della filiera della pietra di Apricena a non beneficiare dei positivi risultati commerciali delle cave e delle segherie. Un’ingiustizia che deve terminare al più presto. Sono oltre 20 mesi che le trattative sono ferme al palo, mentre è urgente avviarle e portarle rapidamente a conclusione – continua Bordo – per cogliere l’opportunità di rafforzare un settore sempre più trainante dell’economia provinciale e regionale”.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+