Avellino, blitz antidroga: in manette trans foggiano

Nove le persone arrestate, una decima è ricercata

AVELLINO – C’è anche Luana, transessuale foggiano, tra le nove persone arrestate dal comando provinciale dei carabinieri di Avellino nell’ambito di un blitz antidroga. La banda era guidata da un 42enne e una 49enne di Avellino. Luana accompagnava spesso la 49enne detta “zia”. Quest’ultima avrebbe dovuto consegnare la droga a un cliente ma, alla vista dei militari, il trans si sarebbe offerto di custodire sei grammi di cocaina per evitare alla donna eventuali guai, in considerazione dei precedenti da cui era gravata. Per contrattare l’acquisto di dosi di cocaina al telefono gli indagati parlavano di “caffè”, “aperitivo” e si davano appuntamento come farebbero due conoscenti.  Spesso cambiavano sim telefoniche e si servivano di giovani del posto per le consegne e per i rifornimenti, che avvenivano soprattutto nel napoletano. L’indagine, cominciata lo scorso anno, ha portato all’emissione di tre misure cautelari in carcere e cinque ai domiciliari. Per uno dei componenti dell’organizzazione è stato disposto l’obbligo di dimora. Una decima persona è ricercata. Nel corso dell’esecuzione dei provvedimenti, anche con l’utilizzo di un’unità cinofila, durante una perquisizione domiciliare nei confronti di uno dei destinatari sono stati rinvenuti e sequestrati 46 grammi di hashish, già suddivisi in singole dosi. 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+