Bari, Emiliano ricorda Facenna e assicura finanziamenti al Gargano

Bari, Emiliano ricorda Facenna e assicura finanziamenti al Gargano

Alla Fiera del levante, il ricordo del giovane allevatore morto lo scorso anno durante l’alluvione

BARI – In arrivo finanziamenti per il Gargano e i Monti dauni. A dichiararlo il presidente della regione Puglia Michele Emilano nel corso dell’ultima giornata della Fiera del levante. Una giornata segnata dal ricordo di Antonio Facenna, il giovane allevatore scomparso il 6 settembre dell’anno scorso a soli 24 anni, mentre cercava di porre in salvo gli animali della sua masseria, durante l’alluvione che colpì il Gargano e la zona di Peschici. Diciotto milioni di euro per rimettere in sesto la dorsale lungo la quale si muove tutta l’economia del territorio garganico. «Un gesto che ritengo doveroso. Tanti i problemi e le lotte da affrontare, ma dobbiamo rimuovere tutte le situazioni di pericolo esistente», ha dichiarato Emiliano alla presenza dei genitori Giacomo e Dora, dei familiari e degli amici di Antonio. Il presidente del Parco del Gargano, Giuseppe Pecorella, ringraziando la regione per aver posto l’attenzione sul territorio garganico, ha rimarcato l’importanza di creare strutture sul territorio per conservare le tradizioni: «Chi non conserva il proprio passato non mantiene il proprio futuro».
L’incontro si è concluso con l’applauso della sala e un augurio di pronta guarigione da parte del presidente Emiliano al pilota del fire boss Salvatore De Palma in collegamento telefonico, precipitato al suolo nel corso dello spegnimento di un vasto incendio nelle campagne di garganiche.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+