Bari, ex Comunità montane: utilizzare le strutture

La Regione invita i Comuni a presentare l’istanza

 

 

BARI In provincia di Foggia stavano a Monte Sant’Angelo, Bovino e Casalnuovo Monterotaro. Stiamo parlando delle Comunità montane, ormai disciolte. La giunta regionale pugliese, su proposta dell’assessore al bilancio e patrimonio, Leonardo Di Gioia, ha deliberato il passaggio alla Regione dei beni immobili, disponendo nel contempo la possibilità che questi beni siano trasferiti a titolo gratuito ai Comuni che ne facciano domanda per utilizzarli al conseguimento di interessi preminenti per la collettività. L’atto deliberativo contiene l’elenco aggiornato degli immobili in oggetto, elenco che verrà notificato ai Comuni facenti parte a suo tempo delle Comunità Montane, nonché al commissario liquidatore delle Comunità stesse, incaricato di assicurare la più ampia collaborazione.
Dal momento della notifica I Comuni avranno novanta giorni di tempo per presentare istanza di utilizzazione. La giunta regionale valuterà le istanze sulla scorta dei principi generali in materia di affidamento dei beni pubblici, verificando contestualmente se i Comuni richiedenti abbiano debiti nei confronti delle Comunità disciolte. Le attività tecniche e amministrative utili alla predisposizione degli ulteriori provvedimenti di giunta saranno affidate al servizio Enti locali e al servizio demanio e patrimonio.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+