Cagliari, ancora vive le gemelline Schepp?

Le sorelle italo-svizzere vennero rapite dal padre che si suicidò a Cerignola

 

gemelline

CAGLIARI – Sarebbero ancora vive Alessia e Livia Schepp, le gemelline italo-svizzere rapite dal padre Matthias il 30 gennaio 2011. Si troverebbero in un campo nomadi della Sardegna. La notizia è stata riportata dal giornale “L’Unione Sarda”, dopo una segnalazione di un avvocato, che avrebbe ricevuto una confidenza da un cliente. Le tracce delle due piccole, Alessia e Livia, si erano perse in Corsica. Il papà delle bambine rapì Alessia e Livia perché non accettava la separazione dalla moglie Irina Lucidi, originaria di Ascoli Piceno. E proprio la Corsica era la destinazione dei biglietti che il padre aveva acquistato da Marsiglia durante la fuga prima di suicidarsi lungo i binari della stazione ferroviaria di Cerignola. Mercoledì c’è stato un blitz dei carabinieri del Ros in un campo nomadi tra le province di Oristano e Nuoro che però ha dato esito negativo.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+