Cagnano, bancarotta fraudolenta e truffa aggravata: in manette due imprenditori

Blitz della Guardia di finanza, entrambi sono stati posti ai domiciliari

 

CAGNANO VARANO – Con l’accusa di bancarotta fraudolenta e truffa aggravata, i finanzieri del comando provinciale di Foggia hanno arrestato due imprenditori del settore della produzione del calcestruzzo. In particolare, dalle indagini svolte dai militari della brigata di Capojale è emerso che gli indagati avevano fraudolentemente percepito otre 500mila euro di contributi comunitari, rientranti nell’ambito del Por 2000/2006,  erogati quali incentivi per lo sviluppo dell’imprenditoria locale. Inoltre, da ulteriori approfondimenti investigativi, coordinati dalla Procura della Repubblica di Lucera, è stato accertato che gli indagati avevano distratto, ai danni dei creditori e dell’Erario, i beni delle società interessate dalla procedura fallimentare, il cui stato passivo ammontava a oltre 6 milioni di euro. Entrambi gli imprenditori sono stati posti ai domiciliari.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+