Cagnano, scarcerati due imprenditori

Erano stati arrestati con l’accusa di bancarotta fraudolenta per un passivo di circa 6 milioni di euro

 

CAGNANO VARANO – Sono ritornati in libertà i due imprenditori di Cagnano Varano operanti nel settore del calcestruzzo e arrestati il 12 giugno 2013 con l’accusa di bancarotta fraudolenta per un passivo di circa 6 milioni di euro. Il gip di Lucera ha accolto l’istanza del difensore, avv. Giuseppe Casale, e alla luce di alcuni nuovi elementi processuali, ha ritenuto attenuate le esigenze cautelari disponendo l’immediata remissione in libertà degli indagati.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+