Calcio, il Foggia torna in campo: sfida al Perugia

Calcio, il Foggia torna in campo: sfida al Perugia

Domani al “Curi” con calcio d’inizio alle ore 15

Foggia – Si svolgerà domani alle ore 15 presso lo stadio “Renato Curi” di Perugia, l’incontro tra la formazione umbra e il Foggia calcio. Dopo il rinvio della partita contro l’Empoli a causa della improvvisa e tragica morte del capitano della Fiorentina Davide Astori, che ha sconvolto il mondo del calcio, i satanelli tornano a giocare. L’obiettivo è sempre uno: vincere e fare punti. Ecco le parole del tecnico rossonero Stroppa alla vigilia del match: “Abbiamo interrotto il ritmo partita ma la squadra non ha perso lo smalto perché comunque abbiamo avuto continuità negli allenamenti. Di contro ho recuperato qualche calciatore che era leggermente acciaccato. La squadra nella gara di andata ha lavorato molto sul possesso palla ma ci mise anche molto carattere. Da allora entrambe le formazioni hanno cambiato tanto ed attualmente la nostra crescita è costante a prescindere dai risultati. Siamo maturati e poi i risultati ci stanno dando più certezze sotto il profilo della convinzione nei nostri mezzi. Il Perugia ha cambiato poco nella scelta della rosa di inizio campionato. Anche per loro i risultati stanno dando morale. Ogni gara è importante e noi da domani avremo sei partite in 28 giorni e sicuramente si deciderà qualcosa. Se avremo la cattiveria anche sulle palle sporche potremo avere delle caratteristiche diverse da quelle che ci contraddistinguono. Temo tutto e niente domani. Non so che ambiente troveremo ma non cambierà la nostra mentalità di gioco e poi avremo tanti tifosi al seguito che ci sosterranno e ti riempiono di orgoglio e hai la sensazione di non essere solo. Portare 1500 tifosi fuori come a Novara è uno spot bello per questo calcio. Il nostro percorso prescinde dai risultati e continuiamo così anche se sappiamo che giocheremo fuori contro un avversario temibile”. La gara sarà arbitrata dal Signor Luigi Pillitteri, della sezione di Palermo. La probabile formazione in campo potrebbe vedere, rispecchiando l’ormai consueto 3-5-2: Guarna tra i pali; in difesa Camporese, Tonucci, Loiacono; Deli, Gerbo, Kragl, Agnelli, Agazzi a centrocampo; Mazzeo e Nicastro in attacco.