Calcio, l’Audace Cerignola spera sempre nella serie D

Nei prossimi giorni la sentenza dell’Alta Corte di giustizia sportiva

 audacecereignola

CERIGNOLA – Arriverà nei prossimi giorni la sentenza dell’Alta Corte di giustizia sportiva sul ricorso presentato dall’Audace Cerignola contro la Figc e la Lega nazionale dilettanti per l’ammissione al vampionato di serie D. Ieri si è tenuto a Roma il dibattimento dei tre casi all’esame dell’Alta Corte: oltre alla società ofantina, avevano presentato ricorso anche l’As Casale e l’Asd Valfabbrica. I giudici, trattandosi di vicende definite “molto complesse”, hanno deciso di prendere tempo prima di pronunciarsi. L’Audace chiede di essere ammessa al campionato di serie D al posto delle Fermana. La squadra marchigiana aveva sconfitto 1-0 la compagine gialloblu lo scorso 24 aprile a Rieti nella finale della Coppa Italia Dilettanti, conquistando la promozione in serie D, ma poi aveva rinunciato all’iscrizione al torneo per motivi economici. L’Audace non aveva presentato dunque domanda di ripescaggio, ma chiesto di essere ammessa di diritto al massimo campionato dilettantistico in quanto appunto finalista della Coppa Italia. 

 

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+