Calcio, undici indisponibili nel Foggia per la trasferta a La Spezia

Calcio, undici indisponibili nel Foggia per la trasferta a La Spezia

Alla vigilia della trasferta a La Spezia (stadio “A. Picco”, venerdì 8 dicembre alle ore 20:30) parla mister Stroppa.  “La risposta in settimana è stata positiva, come sempre – dichiara – siamo in pochi e quello che chiedo è fare una prestazione di carattere, quindi andare a La Spezia a fare risultato a tutti i costi. Vivo questa gara serenamente e la vicinanza della società non può che fare bene. Darò il massimo come sempre con la massima serenità. Se si deve cercare un capro espiatorio a tutti i costi questi non sono i calciatori. Il momento è di difficoltà assoluta considerando che io alleno un gruppo numericamente ridotto. Abbiamo undici indisponibili in una sola gara, vorrei vedere chi riuscirebbe a lavorare con tranquillità. Abbiamo parlato sempre di un Foggia bello, ma con dei limiti perché altrimenti non avremmo questa classifica. Dobbiamo solo continuare a battagliare e non mollare la presa. Dobbiamo mettere il coltello tra i denti e far vedere aspetti che il gruppo riesce a far risaltare a momenti alterni”.

A proposito degli avversari afferma: “lo Spezia ha fisicità, ha calciatori di categoria, ha cambiato modulo da qualche mese, è pericoloso su palle inattive. Si stanno ritrovando, sono una squadra importante. In difesa ha calciatori di categoria, importanti, di assoluto livello. In avanti Forte e Granoche, oltre a Gilardino e Marilungo, che possono fare la differenza in campo”.

Rispetto alle questioni societarie dell’ultima ora ha precisato: “siamo isolati dalle vicende societarie e del signor Curci e non percepiamo i problemi perché ci alleniamo ad Amendola”.

Infine, con determinazione, ha aggiunto: “dobbiamo cancellare i nostri soliti errori, dobbiamo sbloccarci mentalmente ma deve essere fondamentale l’applicazione, la concentrazione e la cattiveria”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+