Carpino, picchia la moglie: arrestato marocchino

Ha minacciato la vittima con un coltello a serramanico e una spranga in ferro

 marocchinocarpino

CARPINO – E’ accusato di aver picchiato la moglie. Dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della moglie, Fatiha El Qasbaouy, 32enne marocchino,  residente in Carpino, arrestato dai carabinieri, intervenuti su richiesta della vittima in una casa in via Manzoni. La donna ha raccontato ai militari che il marito l’ha afferrata il collo con entrambe le mani stringendola con forza e di essere stata minacciata con un coltello a serramanico e una spranga in ferro. Il tutto è stato rinvenuto nella camera da letto. Visitata presso la locale guardia medica, alla donna sono state riscontrate  “escoriazioni e lividi diffusi al collo, oltre a lesioni in via di guarigione nelle stesse zone”, giudicata guaribile in tre giorni. Dalle indagini è emerso che la vittima, da circa 7 anni, subiva episodi di maltrattamenti e di violenze da parte del marito, mai denunciati in precedenza per paura di ulteriori ritorsioni.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+