Cerignola, Natale in piazza Duomo intorno alla pizza sette foglie

Cerignola, Natale in piazza Duomo intorno alla pizza sette foglie

Cerignola – “Chi lavora con le mani è un operaio, chi lavora con le mani e la testa è un artigiano. Chi lavora con le mani, la testa e il cuore è un artista.” Mutuando una frase di San Francesco D’Assisi, il sindaco di Cerignola, Franco Metta, riassume il leitmotiv dei mercatini di Natale che dal 20 al 24 dicembre animeranno Piazza Duomo. “Questa è una manifestazione che ha una duplice finalità: creare l’atmosfera natalizia per far deliziare i nostri concittadini, ed essere il motore propulsore per un prodotto, la Pizza Sette Sfoglie, che oggi è di nicchia ma che per noi rappresenta il futuro”.
L’evento ruoterà, infatti, intorno alla “Pizza Sette Sfoglie”, ovvero il “Panettone del Sud”, il dolce tipico delle tavole cerignolane composto da sette strati di pura bontà. “Puntiamo tutto sulla produttività. Il mercatino di Natale sarà l’inizio di un importante progetto che vedrà protagonista la ‘Pizza Sette Sfoglie” con attività di divulgazione. L’intento è quello di mettere in rete tutti i produttori – ha dichiarato invece il consigliere comunale con delega alle Attività Produttive, Vincenzo Specchio”.
Ma non mancherà un grande mercatino all’aperto, con tantissime casette che faranno da elegante cornice alla Cattedrale, dedicato alla scoperta delle eccellenze tipiche della tradizione natalizia cerignolana e pugliese. Sarà possibile acquistare prodotti artigianali, dolci e altre specialità enogastronomiche per fare dei regali originali. Chi vuole potrà anche fermarsi a gustare una calda fetta di panettone al grano arso e frutti di bosco realizzata per voi dai sapienti pasticceri del “Bar Roma”. Oppure tuffarsi nei profumatissimi “mostacciuoli” impastati dalle mani esperte di Michele Cellammaro, famiglia di artigiani del pane dal 1950. Forse non tutti sanno che anche mangiare senza glutine può essere un piacere. E allora correte a provare i prodotti gluter free di “Mistella Zero Grano”. Chi viene al Mercatino in Piazza Duomo non può non assaggiare gli insaccati del “Salumifico Salcuno”, il laboratorio artigianale dove la trasformazione del maiale avviene con la stessa cura di un tempo. E magari sorseggiando le birre artigianali agli agrumi e alle spezie del birrificio “Gargantuà”. Insomma tutti i palati saranno accontentati.

Ma il mercatino di Natale sarà soprattutto una vetrina esclusiva che darà risalto e lustro ad attività artigianali, provenienti da tutta la Provincia ma anche dall’estero. Oggetti in legno di ulivo, intrecci e tessiture con Swarovski, ceramiche artistiche, presepi fatti a mano e presepi provenienti dalla lontana Africa. E poi ampio spazio agli oggetti provenienti dal mercato equo e solidale. Il mercatino offrirà la possibilità di poter acquistare “l’Altro Regalo”, vere e proprie ‘opere d’arte’ provenienti dall’organizzazione cooperativa “Altromercato”. Insomma una passeggiata in centro tra tante bancarelle dove poter curiosare alla ricerca di sorprese originali da mettere sotto l’albero.
E nel frattempo tutti col naso all’insù perché nelle sere del 21/22 e 23 dicembre saranno spente le luci in Piazza Duomo per far splendere unicamente la facciata della cattedrale con i giochi 3D dell’artista pugliese Hermes Mangialardo. Effetti di crolli e ricostruzioni ripercorreranno la storia di Cerignola e del suo Duomo, dalle origini romane fino alla riedificazione della cattedrale finanziata da Francesco Paolo Tonti. Cavalieri si affrontano tra loro sulla facciata della cattedrale. Cavalli e bardature, spade e scudi per la rappresentazione della “Battaglia di Cerignola”, quando nel 1503 lungo la piana ofantina si affrontarono la compagine francese contro quella spagnola.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Tagged with