Cerignola, chiusura Tribunale: il caso approda in Parlamento

Interrogazione dell’on. Assunta Tartaglione (Pd) al ministro della giustizia

 tribunalecerignola

 

CERIGNOLA – Approda in Parlamento il caso del “Tribunale di Cerignola”, grazie ad una interrogazione proposta dall’on. Assunta Tartaglione (Pd) cui dovrà rispondere per iscritto il ministro della giustizia. Nel testo dell’interrogazione si ripercorrono le tappe normative che hanno portato alla soppressione della sezione distaccata del Tribunale di Cerignola e si chiede al ministro “di dar conto delle motivazioni che hanno indotto il Ministero, o chi per esso, a non utilizzare la facoltà concessa dall’art. 8 del D.Lgs 155/2012 che consentiva il mantenimento in funzione della struttura cerignolana”. Con l’interrogazione parlamentare, poi, si vuol sapere “come si possa procedere all’accorpamento presso la struttura di Foggia delle ex sezioni distaccate di Cerignola, Manfredonia, Trinitapoli e San Severo e dell’intero soppresso Tribunale di Lucera e relative sezioni distaccate di Apricena e Rodi Garganico, presso la struttura centrale se sino ad oggi proprio il Tribunale di Foggia necessitava di tenere in locazione uno stabile da un privato per allocare gli uffici Unep, del giudice del lavoro e del giudice di pace”.

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+