Cerignola, controllo del territorio: eseguiti cinque arresti

Cerignola, controllo del territorio: eseguiti cinque arresti

CERIGNOLA – Il bilancio dei carabinieri è di cinque arresti eseguiti durante un servizio a largo raggio.

Il primo arresto eseguito è stato di Cinquepalmi Antonio classe 1992, pregiudicato cerignolano, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di cocaina. I militari durante un controllo della circolazione stradale in via Manfredonia, a seguito di perquisizione personale e veicolare, hanno rinvenuto a Cinquepalmi 16 dosi di cocaina per un totale di 8 grammi, oltre che 440 euro di denaro contante di cui non giustificava la provenienza.

A Margherita di Savoia un uomo di nazionalità irlandese completamente ubriaco stava creando problemi ad alcuni clienti di un bar. Un carabiniere libero dal servizio, dopo aver allertato i colleghi, è intervenuto riuscendo a far allontanare il cittadino irlandese, il quale ha tentato di aggredire il carabiniere con una bottiglia. Successivamente sono intervenuti i colleghi della stazione di Margherita di Savoia che sono riusciti a trarre in arresto l’uomo.

I militari in due interventi hanno inseguito delle autovetture che non hanno rispettato l’alt. Il primo sospetto, Zaccaro Francesco classe 1970, di Canosa di Puglia, ha tentato di oltrepassare il posto di controllo tentando di investire il militare in servizio e, dopo un inseguimento di oltre 10 chilometri, si è cappottato con la sua autovettura ed è stato arrestato. Successivi accertamenti hanno evidenziato che l’uomo era già sottoposto all’obbligo di dimora in Canosa di Puglia. Il secondo, Costantino Luigi classe 1966 di Orta Nova, dopo che un militare lo ha avvicinato mentre era fermo in area di servizio, ha inferto al carabiniere una sportellata per poi fuggire ad alta velocità. I carabinieri sono riusciti a raggiungerlo e fermarlo a Stornara.

I militari hanno tratto in arresto, in Zapponeta, Misuriello Luciano classe 1977 per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. In particolare, a seguito di perquisizione domiciliare, Misuriello è stato colto in possesso di circa 70 grammi di marijuana, oltre che una somma di denaro contante pari a 250 euro circa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display