Cerignola, messaggi e minacce all’ex: arrestato

E’ un 28enne accusato di maltrattamenti in famiglia

 savinosipario

CERIGNOLA – Con l’accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti dell’ex convivente, dalla quale ha avuto anche una bambina, di quasi tre anni, gli agenti del commissariato di Cerignola hanno arrestato il 28enne Savino Sipario. L’uomo fin dagli inizi della convivenza, durata circa due anni, aveva iniziato ad avere comportamenti poco consoni nei riguardi della donna, tra l’altro in attesa di una bambina, la quale già dopo due mesi aveva denunciato il 28enne, che anche in quel caso era stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. La donna  aveva deciso di abbandonare la casa che condivideva con l’uomo tornando a vivere dai genitori. L’uomo più volte si è fatto trovare sotto l’abitazione dei genitori della donna, per inveire contro la stessa e i suoi genitori, minacciandoli in più occasioni di morte.  Di analogo tenore  le minacce rivolte alle maestre della scuola dell’infanzia frequentata dalla bambina. Il culmine è stato raggiunto quando Sipario ha iniziato a minacciare l’ex convivente tramite l’utilizzo di sms o dei moderni sistemi di comunicazione (Whattsup – Facebook), arrivando a dire di volersi togliere la vita insieme alla bambina, gettandosi sotto un treno, in modo da far morire la donna di crepacuore. Dopo le ultime provocazioni la donna ha deciso di denunciare di nuovo il 28enne, anche questa volta posto ai domiciliari.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+