Cerignola, operazione dei carabinieri nel weekend: 5 arresti e 4 denunce

Cerignola, operazione dei carabinieri nel weekend: 5 arresti e 4 denunce

CERIGNOLA – A partire dalla nottata di sabato, e per tutta la mattinata, i militari hanno effettuato un servizio coordinato a largo raggio, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere, al controllo di soggetti sottoposti ad obblighi, alla cattura di soggetti destinatari di provvedimenti dell’autorità giudiziaria. Il bilancio totale è di 5 arresti e 4 denunce a piede libero.

I carabinieri hanno arrestato Musicco Tommaso (1971) e Di Fonso Gerardo (1968), entrambi cerignolani e destinatari di provvedimenti restrittivi. In particolare Musicco, al quale è stato notificato un ordine di carcerazione, dovrà scontare la pena residua di un anno e mezzo di reclusione per vari reati contro il patrimonio commessi negli ultimi anni, mentre a Di Fonso è stata notificata un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare già esistente, per le continue e ripetute violazioni delle prescrizioni imposte. I militari, una volta rintracciati i due soggetti, li hanno associati alla casa circondariale di Foggia.

I militari hanno arrestato due fratelli, De Vitti Vincenzo (1968) e De Vitti Florindo (1962), entrambi cerignolani, per il reato di furto aggravato. I militari, coadiuvati da personale tecnico dell’Enel, hanno scoperto che i due fratelli si approvvigionavano illecitamente di energia elettrica, per un valore totale stimato in circa 13.000 euro. I due sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

In carabinieri hanno arrestato anche Tricarico Vincenzo (1973), cerignolano. Solo qualche giorno prima i militari lo avevano sottoposto agli arresti domiciliari, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare presso il proprio domicilio, per il reato di tentata estorsione nei confronti della sorella. I carabinieri lo hanno sorpreso a passeggiare tranquillamente per le vie del centro cittadino, totalmente incurante delle prescrizioni impostegli. Su disposizione del magistrato di turno, Tricarico è stato condotto presso la casa circondariale di Foggia.

Deferiti in stato di libertà 4 giovani, tutti tra i 19 ed i 25 anni, per reati che vanno dalla simulazione di reato, al porto ingiustificato di un coltellino, dalla resistenza a pubblico ufficiale alla guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche.

Nel corso del servizio sono stati effettuati anche vari posti di controllo per le vie cittadine, sempre con l’appoggio aereo dell’elicottero, e sono stati sottoposti a controlli vari esercizi commerciali, oltre che due autoparchi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display