Cerignola, rapina in banca: arrestato dopo quattro anni

Con un altro complice si era dato alla fuga con un bottino di circa 350 euro

 

CERIGNOLA – Il 5 maggio del 2010, dopo essere entrato nella banca Ubi Carime di Margherita di Savoia, come un normale cliente, indossò un passamontagna e armato di taglierino costrinse il cassiere ad aprire la porta di sicurezza al suo complice. I due rapinatori rubarono il contante solo dalla cassa aperta, fuggendo con un bottino di circa 350 euro. Ora è stato arrestato  dai carabinieri di Cerignola, che dopo approfondite indagini, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Si tratta di Giovanni Fortuna, 24enne, cerignolano, accusato di rapina aggravata in concorso. Grazie alle riprese dell’impianto di videosorveglianza era stato possibile estrapolare alcuni fotogrammi di interesse investigativo che, dopo tempo, si sono rivelati fondamentali per identificare nel 24enne uno dei responsabili.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+