Cerignola, senza lavoro si suicida

Dramma della disperazione di un padre di famiglia

 

 

CERIGNOLA – La disoccupazione miete ancora una vittima. Un 43enne di Cerignola, padre di famiglia (due figli) si è suicidato impiccandosi ad un albero di ulivo, alla periferia di Trinitapoli. A far scattare l’allarme sono stati alcuni automobilisti. Quando sul posto sono giunti i carabinieri e il personale del “118”, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso per soffocamento. L’uomo ha lasciato un biglietto chiedendo scusa alla moglie e ai due figli per l’insano gesto. Tutta colpa della crisi e della disperazione. Il lavoro, anzi la mancanza di lavoro può portare anche a questi gesti. Purtroppo.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+