Cerignola, una pistola tra le pecore e un furgone rubato in garage

CERIGNOLA – Nella giornata di mercoledì scorso, nel corso di un servizio a largo raggio disposto è stato arrestato Vincenzo Dicanosa (1987), ed è stato deferito in stato di libertà il cugino.
Presso la masseria della famiglia Dicanosa, i militari hanno rinvenuto una pistola calibro 22, con matricola abrasa, perfettamente manutenuta, con inserito un caricatore contenente 6 cartucce, oltre ad altre 34 munizioni dello stesso calibro. L’arma, avvolta in del cellophane e riparata all’interno di una busta, era nascosta in una grondaia dell’ovile. In un container sito accanto alla stalla, invece, i militari hanno trovato numerose centraline e pezzi di auto, risultati poi essere di provenienza delittuosa. Per tale ragione l’uomo è stato anche denunciato per il reato di ricettazione. A finire nei guai anche suo cugino, il quale aveva materialmente in uso un van per il trasporto di cavalli risultato rubato nel napoletano.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display