Cestistica aderisce a manifestazione contro criminalità

Cestistica aderisce a manifestazione contro criminalità

SAN SEVERO (FG) – La Cestistica San Severo, al gran completo, parteciperà alla manifestazione contro la criminalità “Svegliati San Severo”. Dirigenti, staff tecnico, giocatori della prima squadra e tutto il settore giovanile prenderanno parte alla manifestazione organizzata dall’Epicentro Giovanile e don Nico d’Amicis, in programma a San Severo il prossimo 19 Novembre.
Già domenica prossima, in occasione della partita che la prima squadra disputerà al PalaBcc di Vasto, con la locale formazione di pallacanestro (valida per la ottava giornata del campionato di serie B), la squadra, previa autorizzazione della FederBasket, scenderà in campo con una vistosa fascia bianca applicata sulla divisa di gioco. Nella stessa occasione, se ve ne saranno le possibilità, i giocatori gialloneri (ai quali probabilmente si uniranno anche quelli della formazione vastese) e i tifosi esporranno degli striscioni a sostegno della legalità in generale e della manifestazione in particolare.
“Lo sport è uno degli esempio di correttezza, lealtà e legalità per eccellenza – sostiene la dirigenza della Cestistica – e siamo onorati di poter dare il nostro piccolo contributo ad una iniziativa così importante per la nostra città”.
Gli organizzatori hanno invitato “tutta la cittadinanza ad esporre ai balconi o alle finestre un lenzuolo bianco da domenica 15 fino a domenica 22, quale segno semplice ma visibile per dire NO alla violenza, all’illegalità e alla criminalità”.
Giovedì prossimo si terrà un corteo, al quale sono stati invitati adulti, giovani, bambini, autorità civili, religiose e militari, istituzioni, associazioni ecclesiali e laiche, parrocchie, ecc., con partenza da Piazza Incoronazione alle ore 19,30 e arrivo a Piazza Allegato, dove interverrà, tra gli altri, Davide Cerullo di Scampia, un tempo appartenente alla criminalità organizzata ed ora impegnato nel sociale, soprattutto in progetti educativi a favore dei bambini.
“I partecipanti alla manifestazione – comunicano gli organizzatori – non porteranno alcun simbolo o alcuna bandiera, perché vuole essere una iniziativa di cittadini che amano la propria città e che vogliono vederla migliore, al di là di ogni appartenenza; si è invitati, invece, ad indossare un indumento di colore bianco (camicia, felpa, T-Shirt) o comunque ad avere qualcosa di bianco (una coccarda, un fazzoletto) proprio per sottolineare il voler essere una forza unica che si oppone all’indifferenza e all’illegalità che opprime la nostra città”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+