Cologno M., droga in auto: foggiano arrestato dopo lungo inseguimento

Per eludere i carabinieri ha messo in pericolo automobilisti e pedoni, fuggendo all’impazzata

COLOGNO MONZESE – L’ipotesi  più accreditata dagli investigatori è che si trovasse a Milano per acquistare droga da rivendere in Capitanata. E’ un foggiano di 40 anni, V. D., arrestato per resistenza dai carabinieri della compagnia di San Donato Milanese, dopo un pericoloso inseguimento tra le auto. Tutto è iniziato alle prime luci dell’alba di ieri, quando una pattuglia in borghese ha notato un’auto, il cui conducente per sfuggire al controllo è scappato a folle velocità sulla tangenziale e lungo le strade di Milano. Giunto sulla provinciale “Paullese”, un carabiniere ha intimato l’alt, ma il conducente ha accelerato e ha iniziato una velocissima fuga a zig zag, imboccando la tangenziale est in direzione Venezia. L’uomo ha imboccato l’uscita di via Mecenate a Milano e poi si è reimmesso sulla tangenziale est direzione Bologna, per poi uscire nuovamente a San Donato. All’altezza di Cascina Gobba ha gettato via un involucro contenente cocaina e dopo aver tentato di speronare l’auto dei carabinieri, è stato bloccato a Cologno Monzese, dove ha aggredito a calci e pugni i militari. Il 40enne, con numerosi precedenti e con patente revocata, ha tentato anche una fuga a piedi.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+