Roma, cibi contaminati da radiazioni: i controlli a Foggia PDF Print E-mail
Giovedì 17 Marzo 2011 08:27

Decreto del Ministero della Salute, lavoro per i laboratori dell'Istituto Zooprofilattico

 

ROMA - L'Istituto zooprofilattico sperimentale di Puglia e Basilicata con sede a Foggia è uno dei centri individuati dal ministero per la Salute per verificare possibili contaminazioni radioattive di prodotti provenienti dal Giappone causate dallo scoppio dele centrali nucleari a causa del sisma che ha sconvolto il paese del "Sol Levante". Lo stabilisce un apposito decreto del ministro Ferruccio Fazio: prevede controlli che scatteranno sugli alimenti «di origine animale e non» prodotti e confezionati dopo l’11 marzo. I campioni, prevede il provvedimento firmato oggi dal sottosegretario alla Salute Francesca Martini, saranno inviati ai laboratori dell’Istituto zooprofilattico di Foggia e dell’Istituto zooprofilattico sperimentale di Lazio e Toscana con sede a Roma.