Foggia, Comune: cercasi city manager PDF Print E-mail
Mercoledì 08 Agosto 2012 14:56

 

Piemontese: “Investiamo in competenza per la città, spendendo meno che alla Provincia"

 

 

 

FOGGIA - Polemica sul city manager ipotizzato dalla giunta Mongelli. “Il Comune di Foggia ha necessità di competenze specifiche in materia di risanamento finanziario, maturate in altri Enti e, possibilmente, con la partecipazione al lavoro delle Commissioni Straordinarie di Liquidazione di Enti Locali. Sono appunto questi i requisiti preferenziali inseriti nello schema di bando approvato dalla Giunta comunale per la selezione del direttore generale, peraltro previsto nella pianta organica comunale fin dal 2005”. Il presidente del consiglio comunale Raffaele Piemontese replica alle affermazioni del segretario provinciale e consigliere comunale del Pdl, Franco Landella. "Per raggiungere questi obiettivi, l’amministrazione comunale ha speso impegno ed energie contando sulla professionalità e la collaborazione dei dirigenti, chiamati anche loro a confrontarsi con scelte tecnicamente complesse ed una legislazione in costante evoluzione in un contesto finanziario molto complesso qual è quello del Comune di Foggia. Altra differenza sostanziale, non rilevata da Franco Landella, è il costo sostenuto dai due Enti per beneficiare del supporto del direttore generale: il Comune spenderà 100mila euro annui; la Provincia ne spende 150mila". Notizia questa poi smentita dallo stesso Piemontese: il direttore generale della Provincia percepisce 30mila euro annui di stipendio e non 150mila.