Foggia, 90enne truffato da finto dipendente di banca

Raggirato e derubato di una cassetta metallica contente 60mila euro

 anzianitruffati

FOGGIA – Anziani nel mirino dei truffatori. Un 90enne è stato vittima di un raggiro messo in atto da sedicenti impiegati di banca. Un giovane dalla corporatura normale che indossava un abito blu ha suonato alla porta del malcapitato dicendo di essere un dipendente dell’istituto di credito e che avrebbe dovuto verificare se gli fossero stati corrisposti gli aumenti della pensione. Dopo essersi fatto mostrare i documenti della pensione, con una scusa è riuscito a farsi consegnare le banconote per verificare il numero di serie. Mentre la vittima in maniera imprudente mostrava la cassetta metallica contenente il denaro, il truffatore, per rendere credibile l’operazione, contattava telefonicamente un fantomatico funzionario di banca chiedendo ulteriori chiarimenti. Terminata la telefonata, il truffatore si è allontanato sostenendo che sarebbe ritornato. Pochi minuti dopo, però, l’anziana vittima si è accorta della scomparsa della cassetta metallica contenente 60mila euro. Un duro colpo per il 90enne.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+