Foggia al setaccio, 6 arresti

Accuse a vario titolo, operazione a largo raggio dei carabinieri

FOGGIA – Sei persone sono state arrestate dai carabinieri di Foggia per reati a vario titolo. Roberto Braccio, 22enne, mentre era su di un ciclomotore condotto da un complice, non si è fermato all’alt imposto da una pattuglia dei Carabinieri in viale Artigiani, dando vita ad uno spericolato inseguimento nel corso del quale, giunto tra le strette del centro storico, ha deciso di proseguire la fuga a piedi. Proprio in tale frangente è stato visto occultare sotto un’auto in sosta un involucro che, una volta recuperato dai militari, conteneva 104,30 grammi di hashish. Il 22enne è stato arrestato per detenzione ai fini spaccio di sostanza stupefacente.
Vittorio Cannarile, 41enne, fermato dai carabinieri alla guida del suo furgone, in Tratturo Camporeale, ha abbandonato il mezzo tentando di fuggire a piedi per i campi ma, in breve tempo, è stato raggiunto e bloccato dai carabinieri. Nel cassone posteriore del furgone era nascosta una “Citroen C3”, risultata rubata lo scorso 3 ottobre nel parcheggio di un centro commerciale di Molfetta (Bari). Il 41enne è stato arrestato per ricettazione
Agli arresti domiciliari è finito il 39enne Antonio Lo Storto. E’ accusato di evasione dagli arresti domiciliari.
Giacomo Genzani, 38enne, è accusato di evasione dagli arresti domiciliari. Di nuovo per lui la stessa misura restrittiva.
Per tentato furto aggravato è stato arrestato Donato Maddamma, 21enne, sorpreso mentre, con due complici, riusciti a fuggire, con un bastone in ferro, stava forzando la serranda di un chiosco per la vendita di panini e bevande in via Salvemini. Determinante in questo caso è stata una telefonata anonima al “112”, con cui veniva segnalato che tre persone stavano tentando di aprire la serranda del chiosco. Maddamma è stato posto ai domiciliari.
Arresti domiciliari anche per il 45enne Luigi Forcelli che, in un tabacchino ubicato in questo viale XXIV Maggio, dopo aver chiesto di comprare 10 pacchetti di sigarette, al momento di pagare ha detto al titolare di avergli già dato una banconota da 100 euro, pretendendo anche il resto e quando lo stesso il tabaccaio gli ha fatto notare che non gli aveva dato nulla, Forcelli gli ha strappato dalle mani i pacchetti di sigarette allontanandosi dall’esercizio. Forcelli è stato arrestato per furto con strappo.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+