Foggia, Amendola: sì ai voli charter

C’è il via libera dei militari al piano richiesto dal ministro Mauro

 volicharter

FOGGIA L’aeroporto militare di “Amendola” può aprire ai voli charter turistici: c’è il via libera dei militari. Lo studio, richiesto dal ministro della difesa Mario Mauro, nel giugno scorso, perché vada in porto presuppone tuttavia un’intesa con gli enti locali. “Il ministro Mauro è stato di parola e tempestivo; l’impegno assunto con noi è stato mantenuto. Finalmente sapremo se  ed eventualmente come  lavorare per l’internazionalizzazione turistica del Gargano utilizzando charter su Amendola”. Con queste parole il presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia, Damiano Gelsomino ha commentato a nome della giunta la notizia della prossima presentazione dello studio di fattibilità dell’Aeronautica per l’utilizzo dello scalo militare per i charter. “Sappiamo bene – e lo abbiamo ribadito anche al ministro – che non la questione “Amendola” non è la panacea di tutti i mali che affliggono il settore in provincia di Foggia. Ma è altrettanto vero – prosegue Gelsomino – che mai finora avevamo avuto gli strumenti per fare un’analisi seria del rapporto costi benefici. Ora forse finalmente potremo capire come, quando e a che costi per la Capitanata sarà possibile avere charter sul Gargano. Non dimenticando l’opzione “Gino Lisa”. Il ministro Mauro ha fatto il suo; ora tocca a noi sul territorio, con gli Enti Locali in testa – conclude il presidente di Confcommercio – lavorare per la concreta fattibilità della cosa”.   

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+