Foggia, approda in parlamento l’aggressione al pronto soccorso

Foggia, approda in parlamento l’aggressione al pronto soccorso

Foggia – Il presidente della commissione politiche europee Michele Bordo, presenta una interrogazione ai ministri dell’interno e della saluta sul gravissimo episodio dell’agressione con un fucile ai danni di una dottoressa avvenuta nei giorni scorsi al pronto soccorso di Foggia.

“Garantire la sicurezza personale dei medici e di chi opera – afferma – nelle strutture sanitarie è un problema di carattere sociale che va risolto con urgenza ed efficacia”.

“L’interrogazione – prosegue Bordo – ha un duplice obiettivo: conoscere l’esito delle ispezioni ordinate dalla ministra Lorenzin su questo tema specifico che interessa migliaia di operatori sanitari e comprendere, sulla base di queste risultanze, come il ministro dell’Interno Minniti intende agire per evitare che possa ripetersi quanto avvenuto a Foggia e in altre città”.

Secondo Bordo “chi opera nelle guardie mediche e nei pronto soccorso è in prima linea e si trova ad affrontare situazioni e persone di ogni genere; ma la generosità e la professionalità non possono essere motivo di rischio per la propria incolumità personale. Questi luoghi devono essere sicuri anche a vantaggio dei cittadini che li frequentano per risolvere un problema di salute”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+