Foggia, “Arpi in fiore” mette in campo la sinergia

La manifestazione ha reso più gradevole il centro antico

 

 viaarpipost

FOGGIA – Musica, arte, comicità, ma anche valorizzazione dei luoghi e degli attrattori turistici. Il centro antico di Foggia continua ad essere sempre più punto di interesse per la cittadinanza che ieri sera ha apprezzato la serata di chiusura dell’evento “Arpi in fiore” organizzato dal Comitato di via Arpi con il Comune di Foggia, assessorati alle attività produttive, cultura e polizia municipale, su spinta del consorzio Start Capitanata che è riuscito a completare la prima parte del progetto di rivalutazione di piazza Federico II con il Rotary Club Foggia. Ieri sera tutti con lo sguardo rivolto al balcone centrale dei tre archi di via Arpi, dove Waida Vinciguerra interpretava Giulietta che dialogava con il suo Romeo, naturalmente in dialetto foggiano, con l’insuperabile Michele Norillo. Subito dopo visita agli ipogei di San Domenico che hanno registrato, nelle due serate di apertura straordinarie, un’affluenza da record grazie all’intervento dell’associazione Ipogei. Evento che si è concluso sotto il segno della musica e con tutti i promotori di “Arpi in fiore” che si sono ritrovati sul palco per raccogliere il consenso dei foggiani che hanno apprezzato non solo la serata ma anche il saper fare sistema tra tutti i partner pubblici e le associazioni. 
“Arpi in fiore” ha permesso di rendere più gradevole il centro antico di Foggia con le 25 fioriere collocate tra piazza Federico II e via Arpi e numerose piante in un’area più estesa attraverso anche l’intervento della Fondazione Banca del Monte di Foggia. Una sinergia che sarà ripetuta molto probabilmente già nel periodo delle festività di Natale.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+