Foggia, arrestato il pusher del Cep

Rinvenuto a casa sua anche un fucile carabina ad aria compressa calibro 4,5

 

 rend5

 

FOGGIA – Da qualche tempo, per autofinanziarsi, aveva intrapreso una fiorente attività di spaccio di cocaina e hashish nel quartiere Cep, utilizzando la propria abitazione per la custodia della droga dove provvedeva anche al taglio e  al confezionamento della stessa. E’ Antonio Rendine, 28enne, sorvegliato speciale, arrestato dalla polizia per di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Da una perquisizione domiciliare, gli agenti hanno rinvenuto cocaina e hashish, già suddivisa in dosi pronte per essere spacciate, un foglietto manoscritto su cui erano annotati i nomi dei presunti clienti con le cifre per la droga acquistata che ne attestava in maniera inequivocabile l’illecita attività di spaccio. Rinvenuto anche un fucile carabina ad aria compressa calibro 4,5 di colore grigio maculato riportante la canna modificata, privo di numeri di matricola e una scatolina contenente 26 proiettili.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+