Foggia, arrestato “pirata della strada”

Ha travolto e ucciso un albanese di 26 anni, è un altro bracciante

  

 

 

FOGGIA – Arrestato il pirata della strada che ieri mattina ha travolto e ucciso il 26enne albanese Redis Rosa su via del Mare. E’ un rumeno di 32 anni, Danut Marcel Neagoe, arrestato dai carabinieri coin l’accusa di omissione di soccorso e omicidio colposo. I militari lo hanno raggiunto presso l’azienda agricola dove lavora, nelle campagne di Foggia, in località Borgo La Rocca dopo una ricerca che era cominciata alle prime luci dell’alba quando, ai lati di una strada interpoderale che collega la strada comunale “17” in località Borgo Tavernola, un cittadino albanese aveva rinvenuto il cadavere del fratello. Un attento sopralluogo sulla scena del delitto ha consentito di rinvenire la targa anteriore ed alcuni frammenti del paraurti dell’auto investitrice, appartenenti ad una Peugeot 106 (nella foto) di colore bianco. Il mezzo incidentato veniva rinvenuto sulla strada comunale “17”, nella zona limitrofa a Borgo Arpinova, ad alcuni km in linea d’aria dall’investimento pedale e risultava intestato ad una ditta la cui attività risulta cessata da svariati anni. Inoltre il veicolo dal 2006 è sprovvisto di copertura assicurativa. Gli accertamenti svolti permettevano di risalire al rumeno.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+