Foggia, arresti domiciliari per due persone

Sono Annibale Augenti e Federico Trisciuoglio

 

FOGGIA – Due foggiani, Annibale Augenti e Federico Trisciuoglio, sono stati posti agli arresti domiciliari dalla polizia. Augenti, 55enne, deve scontare la pena in regime di detenzione domiciliare per aver commesso violazioni alla sorveglianza speciale a cui era sottoposto. Trisciuoglio, 60enne, considerato uno degli esponenti di vertice della criminalità mafiosa, condannato per associazione di stampo mafioso celebrati sulla criminalità foggiana, si trovava già detenuto agli arresti domiciliari, e avrebbe dovuto scontare in carcere la propria pena in mancanza di diversa disposizione da parte del Tribunale di sorveglianza di Bari, ma a causa delle gravi condizioni di salute prosegue la detenzione domiciliare.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+