Foggia, attacco alla Siria: Amendola in allerta

Aerei pronti al decollo nel caso di una partecipazione attiva dell’Italia

 predator

 

FOGGIAIn caso di un eventuale attacco alla Siria, la base di Amendola dell’Aeronautica militare italiana potrebbe essere impiegata al fianco delle truppe statunitensi e inglesi. L’aeroporto foggiano, sede del 32.mo Stormo, è in grado di far decollare aerei in pochi minuti dall’allarme ricevuto. Ci sono tre gruppi: il 13° Gruppo Caccia Bombardieri che vola sui velivoli AMX, il 101° OCU su AMX-T e il 28° Gruppo Velivoli Teleguidati che ha in dotazione il Predator, l’aereo senza pilota. L’intervento italiano dovrebbe essere autorizzato dall’Onu.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+