Foggia, banda del buco in azione in una tabaccheria: due arresti

 Presi dopo un lungo inseguimento, grazie ad una segnalazione giunta al “113”

arrestibandadelbuco

FOGGIA – Questa volta la banda del buco non è riuscita nel suo intento. Grazie alla segnalazione al “113” è stato sventato un furto in una tabaccheria in corso Giannone. Con l’accusa di furto aggravato, la polizia ha arrestato Gaetano Delli Carri e Fabrizio Calabrice, rispettivamente di 21 e 20 anni. I due stavano praticando un foro nel muro confinante la rivendita di tabacchi quando sono stati scoperti dagli agenti. E’ accaduto nella notte. Giunti sul posto i poliziotti hanno udito all’interno del locale dei rumori sospetti e un vocio di persone. A quel punto hanno sollevato la serranda. Dentro c’erano i due malviventi, di cui uno con la torcia in mano. Vistisi braccati hanno tentato di fuggire introducendosi in un foro, praticato nel muro confinante ad un locale in disuso. Sono scappati attraverso i tetti di alcuni locali commerciali adiacenti al tabacchino, ma sono stati notati dai componenti della seconda pattuglia che nel frattempo si era posizionata alle spalle della tabaccheria. 
Poco dopo, Delli Carri e Calabrice in via Scrocco, sono saliti a bordo di una “Smart For Two”, proseguendo la fuga. Terminata in via Cavallotti. Nelle tasche di Calabrice sono state recuperate monete di vario taglio per un valore totale di 90 euro custodite all’interno di un sacchetto in carta di pertinenza del proprietario della tabaccheria. Nell’auto c’era ancora la torcia di colore grigia e nera usata per compiere il furto. Dal deposito della tabaccheria erano state rubate numerose stecche di sigarette di varie marche dal valore commerciale di 7mila euro rinvenute nel locale confinante.
Corso Giannone: furto tabaccheria, arrestati Gaetano Delli Carri e Fabrizio Calabrice Gli indagati, in attesa di essere processati con il rito della direttissima, sono stati posti ai domiciliari.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+