Foggia, benzinai sul piede di guerra

Tutta “colpa” dell’apertura in città del distributore di Coop Estense

 benzinai

FOGGIA – Pronta la serrata dei benzinai. Tutta “colpa” dell’apertura in città del distributore di Coop Estense, che con i suoi prezzi al ribasso ha sconvolto il mercato delle pompe di benzina. Confcommercio proclama lo stato di agitazione dei benzinai. «Non siamo contro la Coop Estense – si legge in una nota – ma contro le compagnie petrolifere che da tre anni speculano ai danni dei cittadini foggiani. Sott’accusa le politiche commerciali delle grandi compagnie che penalizzano il territorio applicando prezzi più alti, giustificandolo con il fatto che la Capitanata sia un’area poco interessante commercialmente e per di più priva di “pompe bianche” e di frontiere nelle vicinanze. Non essendoci concorrenza su queste premesse il prezzo dei carburanti a Foggia è stato in questi ultimi anni più alto della media nazionale”. In pratica la situazione deve cambiare per tutti. I benzinai si dicono pronti a incrociare le braccia in settimana e chiedono la mediazione del prefetto affinché convochi un tavolo con le organizzazioni dei lavoratori. 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+