Foggia, blitz antidroga: 6 arresti

Tra le accuse anche quelle di furto e ricettazioneblitzcorsoroma

 

blitzcorsoroma1

 

 

FOGGIA – Le indagini sono partite dopo il tentato omicidio ai danni di Costantino De Cillis, avvenuto il 1° giugno 2013. La squadra mobile di Foggia ha arrestato sei persone (carcere e domiciliari), accusate a vario titolo di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente (cocaina e hashish), di furto e ricettazione. In manette sono finiti Ciro Novelli, 35enne, Romeo Vincenti, 26enne, il fratello Antonio, 30enne, Vincenzo Di Roma, 23enne, Carmela Piserchia, 50enne e Michele Arcangelo Gaudiano, 20enne. Il gruppo criminale aveva la base operativa e logistica presso gli stabili delle case popolari in corso Roma. Nel corso delle attività tecniche a carico degli indagati r dai molti servizi di osservazione effettuati presso i mini alloggi di corso Roma, è emerso che il posto rappresentava per gli spacciatori luogo sicuro per custodire ingenti quantitativi di hashish e cocaina. Romeo Vincenti e Ciro Novelli, hanno provveduto ad effettuare innumerevoli cessioni di droga.
Le attività investigative svolte hanno permesso di raccogliere elementi su Ciro Novelli e i fratelli Vincenti Antonio e Romeo che si avvalevano della collaborazione di fiancheggiatori incensurati e residenti in corso Roma presso i mini alloggi, sia per la gestione dello spaccio che per l’occultamento della droga. Nell’indagine è emerso anche che Antonio Vincenti, alla pari del fratello romeo e di Ciro Novelli, sovrintendeva e gestiva in prima persona l’attività di spaccio. Le responsabilità penali di Antonio Vincenti sono emerse ampiamente, sebbene adottasse molte cautele, con il suo diretto coinvolgimento nell’attività di spaccio, conclusasi, tra l’altro con l’arresto e con il sequestro di 600 grammi di hashish e di 20 grammi di cocaina. Antonio Vincenti è risultato essere il fornitore di altri spacciatori della città tra cui Michele Arcangelo Gaudiano, arrestato il 30 ottobre 2012, con il sequestro di 100 grammi di hashish.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+