Foggia, “Cambiamo noi”: al via il referendum

Un vera e propria manovra economica ottenibile attraverso i diritti civili

 noi

FOGGIA – Al via la raccolta firme per i referendum di “Cambiamo noi” in tutt’Italia, tavoli in piazza anche a Foggia a partire da domani. Una campagna referendaria che è una vera e propria manovra economica ottenibile attraverso i diritti civili. Sei quesiti che spaziano da: finanziamento pubblico ai partiti, immigrazione, droghe, divorzio breve e 8X1000. Tra i promotori, accanto a Radicali italiani e Partito socialista italiano ci sono anche: Lasciatecientrare, Antigone, Forum Droghe, Prendiamo la parola, Senza confine, A buon diritto, Lega per il divorzio breve, Associazione Luca Coscioni, Uaar, Associazione Radicale Antiproibizionisti. A Foggia, alle ore 20, presso piazza Battisti, nell’ambito della festa del Forum dei giovani, l’Associazione radicale “Mariateresa Di Lascia” sarà presente con un tavolo di raccolta firme. La raccolta continuerà per i mesi di giugno, luglio e agosto. 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+