Foggia, Centro diurno: entro l’anno la consegna della struttura

Dal Comune si dicono soddisfatti dello svolgimento dei lavori

 centrdiu

FOGGIA – “I lavori proseguono velocemente, entro la fine dell’anno avremo la struttura completa e disponibile per ospitare le attività oggetto del finanziamento, probabilmente anche con un forte anticipo”. L’assessore alle politiche sociali del Comune di Foggia, Pasquale Pellegrino, si reputa soddisfatto dello stato di avanzamento dei lavori in via Frascolla, ex sede circoscrizionale che presto vedrà il completamento del progetto della realizzazione del Centro diurno per minori, soddisfazione espressa anche dal primo cittadino. Durante la visita della struttura, alla presenza del sindaco Mongelli, dei tecnici e progettisti e di alcuni componenti della commissione consiliare politiche sociali, è stato possibile riepilogare quali sono le finalità del servizio, diretto alla prevenzione del disagio minorile attraverso l’offerta di un progetto educativo, culturale e ricreativo che contribuisca ad un armonico sviluppo psico-fisico del minore, favorendone una integrazione in un luogo in cui trascorrere il proprio tempo con attività sia ludiche che educative. Sono diverse le linee di intervento che derivano dall’entrata in funzione del Centro Diurno per minori: una linea di azione “strutturale”: adeguamento funzionale e distributivo dell’immobile indispensabile per l’accesso e l’uso dello stesso secondo le indicazioni e le finalità contenute nel Regolamento regionale n. 4/2007 e sue modifiche ed integrazioni; una linea di azione “gestionale”: individuazione del modello gestionale ed operativo della struttura, programmazione delle attività ed individuazione del personale qualificato e competente per il funzionamento della struttura e l’erogazione dei servizi; una linea di azione “ascolto, informazione ed orientamento”: organizzazione di un punto di primo ascolto, informazione e orientamento per l’accesso ai servizi offerti dal Centro, in collegamento con la Pua e i servizi del territorio; una linea di azione “monitoraggio e valutazione”: definizione ed implementazione di un sistema di monitoraggio costante della fase di programmazione ed erogazione dei servizi; una linea di azione “comunicazione e informazione”: definizione ed implementazione di un piano di comunicazione sociale mirato a migliorare la conoscenza dei servizi offerti per incrementarne la fruizione.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+