Foggia, Comune: in arrivo 17 milioni di euro

Dal Governo e dalla Cassa depositi e prestiti per l’adesione al cosiddetto “Salva Enti”

 

FOGGIA – Circa 10 milioni di euro e titolo di anticipazione e poi altri 7.5 milioni entro la metà di giugno per un totale che si aggira intorno ai 17 milioni di euro. A tanto ammontano i fondi per il Comune di Foggia destinati dal Governo e dalla Cassa depositi e presiti con  l’adesione al cosiddetto “Salva Enti”. La decisione è stata formalizzata con decreto del presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’interno di concerto con quello dell’economia e delle finanze. La somma, pari al 25% dei 37,4 milioni che saranno accreditati entro la fine dell’anno, è destinata esclusivamente al pagamento delle spese di gestione ordinaria (personale, servizi e forniture). Entro la metà di giugno, inoltre, è atteso l’accreditamento di circa 7,5 milioni da parte della Cassa depositi e prestiti, pari al 50% del fondo attribuito al Comune di Foggia per fronteggiare il pagamento dei debiti contratti con le imprese fornitrici. “Grazie ai fondi della Cassa depositi e prestiti, immettiamo nel circuito economico locale una consistente quantità di denaro utile ad arginare gli effetti della crisi economica e l’emorragia di posti di lavoro – spiega l’assessore al bilancio, Rocco Lisi -. Con i soldi del “Salva Enti” potremo evitare di ricorrere alle anticipazioni di tesoreria, risparmiando il relativo costo degli interessi e avendo, per conseguenza, una maggiore disponibilità di risorse per i servizi da erogare ai cittadini”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+