Foggia, controllo della circolazione: diversi inseguimenti conclusi con 6 arresti

Foggia, controllo della circolazione: diversi inseguimenti conclusi con 6 arresti

FOGGIA – Giro di vite dei carabinieri del capoluogo dauno nel controllo alla circolazione stradale. In una settimana i carabinieri hanno proceduto all’arresto di sei persone, che hanno cercato di fuggire all’alt intimato dalle pattuglie. In particolare tre sono stati gli arresti per ricettazione in quanto gli accertamenti sulle autovetture hanno permesso di verificare come le stesse fossero provento di furto e tre gli arresti per resistenza a pubblico ufficiale.

Le autovetture rubate a Foggia e Acerra sono state restituite agli aventi diritto. In un caso i  carabinieri hanno anche effettuato un inseguimento che li ha portati fuori regione: due extracomunitari di origini africana, mentre percorrevano la strada statale 90 da Foggia verso Napoli a bordo di un’Alfa 156 non si sono fermati all’alt dei militari. Da qui è scattato un inseguimento durato 40 chilometri che è terminato nella zona di Casalbore (Avellino). I due hanno abbandonato il mezzo tentando un’ultima fuga a piedi nelle campagne ma i militari li hanno prontamente bloccati nonostante gli stessi opponessero resistenza, arrestandoli e associandoli presso la casa circondariale di Foggia. Nei casi sopra indicati le autovetture erano sprovviste di assicurazione e i conducenti privi dei documenti di guida.

Altro inseguimento è avvenuto in pieno centro a Foggia dove una pattuglia dei carabinieri ha intercettato una Hyundai Atos il cui conducente non si era fermato all’alt e dopo aver abbandonato l’autovettura nell’isola pedonale di piazza Duomo, si era dato alla fuga a piedi per le vie limitrofe. Rintracciato dai carabinieri, il soggetto è stato denunciato in stato di libertà per resistenza e guida senza patente.

Infine, un ultimo e rocambolesco inseguimento è avvenuto nel territorio di Cerignola dove una pattuglia dei carabinieri ha intercettato riuscendo ad arrestare a Candela il conducente, originario di Foggia, di un’autovettura Peugeot 2008 appena rubata, insieme ad altre cinque, in un concessionario di Melfi. Le successive ricerche hanno permesso di ritrovare un’altra autovettura di quelle rubate, abbandonata sul ciglio della strada.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display