Foggia, domani l’iniziativa “Palermo chiama Italia” per ricordare Falcone e Borsellino

Foggia, domani l’iniziativa “Palermo chiama Italia” per ricordare Falcone e Borsellino

FOGGIA – Toccherà anche Foggia, domani, “Palermo Chiama Italia”, l’iniziativa organizzata dalla Fondazione Falcone e dal Ministero dell’Istruzione per la commemorazione delle stragi di Capaci e via D’Amelio in cui hanno perso la vita, venticinque anni fa, i giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e gli uomini e le donne delle loro scorte, Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Rocco Dicillo, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Claudio Traina.

Negli spazi urbani – battezzati “Piazze della Legalità” – messi a disposizione dalle città italiane che hanno aderito alla sollecitazione del Ministero, si terranno incontri e iniziative con le studentesse e gli studenti, ci saranno le testimonianze di familiari di vittime della mafia, dei rappresentanti delle associazioni impegnate nel contrasto alla criminalità organizzata, delle istituzioni e della magistratura.

A Foggia, a partire dalle 9.30, in Via Lanza, su un palco allestito dall’Amministrazione comunale, sono in programma le esibizioni delle ragazze e dei ragazzi delle scuole cittadine, coordinate dall’Ufficio Scolastico Provinciale, oltre a testimonianze dei parenti delle vittime di mafia.

Contemporaneamente, a Roma, le scuole incontreranno il Procuratore capo Giovanni Pignatone, mentre a Napoli si terrà la tavola rotonda dal titolo: “L’esempio di Falcone e Borsellino: ricordare per crescere“, che sarà seguita dall’esibizione del Coro giovanile del San Carlo. Manifestazioni analoghe si terranno nelle piazze di tante altre città italiane.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+