Foggia, FerGargano: “Percorrenze più lunghe per adozione della normativa Ue”

Foggia, FerGargano: “Percorrenze più lunghe per adozione della normativa Ue”

FOGGIA – Per l’adeguamento delle infrastrutture agli standard di sicurezza prescritti dall’Ansf, Fergargano fa sapere che “mentre la ferrovia Foggia–Lucera è già dotata nella sua completezza di impianti di sicurezza e controllo marcia treno conformi alla normativa comunitaria, nella ferrovia San Severo-Peschici Calenella ci sono due distinti tratti”. Nel tratto tra San Severo – Ischitella ci sono ben dieci passaggi a livello, ricadenti nei territori di Sannicandro garganico, Cagnano Varano, Carpino e Ischitella, non protetti dallo specifico impianto automatico. Quindi, per conseguire l’adeguamento dell’infrastruttura agli standard di sicurezza europei, è necessario eliminare le interferenze stradali. “A tal fine, sin dal mese di giugno 2016 – dichiarano le FdG -, abbiamo presentato la progettazione definitiva agli Enti interessati perché gli stessi procedessero celermente alle approvazioni previste”. Nel tratto tra Ischitella – Peschici Calenella ci sono 27 passaggi a livello tra carrabili e pedonali privati, a servizio di più utenze. Questa tratta – prosegue FdG – si sviluppa completamente lungo la costa del Gargano Nord, quindi in un contesto fortemente urbanizzato, con un’elevata frequenza di passaggio a livello non protetti da impianto automatico. L’insieme di tali circostanze non consentono, in questa tratta, l’adozione dei requisiti previste nelle Specifiche tecniche di Interoperabilità. Il progetto di adeguamento dell’infrastruttura a questa modalità innovativa, già proposto in ambito territoriale, è stato trasmesso al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per l’approvazione in Commissione di Sicurezza nel mese di maggio”.
In via transitoria, al fine evitare l’interruzione del servizio pubblico di trasporto sulla tratta in esame conseguente all’applicazione delle misure di sicurezza introdotte da Ansf – conlude FdG – abbiamo sviluppato misure di sicurezza alternative parimenti efficaci che prevedono marcia a vista con velocità limitata a 30 chilometri orari in corrispondenza di tutti i passaggi a livello privati della tratta Ischitella – Peschici Calenella che determineranno necessariamente un aumento, seppur contenuto, delle percorrenze ferroviarie e una rettifica dell’orario esistente”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+