Foggia, Ferrovie del Gargano: un occhio al presente e uno al futuro

Il presidente Scarcia incontra a Palazzo Dogana Pepe e l’assessore Lallo

 fergar

FOGGIA – Un occhio al presente e uno al futuro per le Ferrovie del Gargano: il presidente Vincenzo Scarcia è stato ricevuto a Palazzo Dagana dal presidente Antonio Pepe e dall’assessore provinciale ai trasporti, Leonardo Lallo. “In questi anni – evidenzia Pepe – la Capitanata ha vissuto un grande sviluppo sul piano della mobilità interna. Il nostro territorio è stato oggetto di cambiamenti importanti, che hanno colmato antiche lacune e che hanno reso i collegamenti più rapidi e più efficienti. Ora è tempo di potenziare ancora questo impegno e di perfezionare quegli interventi che possono migliorare ulteriormente la nostra piattaforma di mobilità, con riflessi positivi e virtuosi anche sul fronte dell’attrattività turistica. Un’azienda che anche in tempi di crisi economica è riuscita a tutelare i livelli occupazionali e a proporre cambiamenti e innovazione ai trasporti della Capitanata”.
Dello stesso parere l’assessore Lallo. “I passi in avanti compiuti con l’attivazione delle corse veloci ferroviarie che collegano Foggia a Lucera e San Severo, che hanno ridato vigore all’idea di un migliore rapporto tra il comune capoluogo e due dei più importanti centri della cosiddetta “pentapoli”, oltre a decongestionare in maniera significativa la mole di traffico su gomma a favore di una più agile comunicazione su ferro”. Il futuro.
“Nei prossimi mesi assisteremo ad un’ulteriore innovazione del sistema trasportistico su ferro verso il Gargano. Per un verso con il completamento del collegamento tra San Severo e Apricena; per l’altro con il completamento degli ultimi 800 metri del collegamento tra Apricena e San Nicandro Garganico, con la galleria più lunga della Puglia”.
C’è grande attesa, inoltre, per l’inizio dei lavori che riguardano il treno-tram che collegherà Ischitella a Rodi, San Menaio e Peschici-Calenella, progetto già finanziato dalla Regione Puglia, inserito nel Piano regionale dei trasporti e che ha ottenuto, nell’ambito delle conferenze di servizi promosse dalla Provincia di Foggia, la stragrande maggioranza dei pareri tecnici necessari.  Sull’idea di avvicinare il Molise al Gargano, sulla base di un progetto di “Ferrovie del Gargano”, come prosieguo della tratta tra Lucera e Campobasso, il presidente della Provincia ha infine espresso il proprio auspicio affinché questa prospettiva possa concretizzarsi, al fine di intercettare così nuovi flussi turistici e rendendo le località balneari del Promontorio fruibili in modo rapido.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+