Foggia, “Foggia Servizi”: chiesto un consiglio comunale ad hoc

Il consigliere Longo vuole vederci chiaro anche sul futuro degli ex lavoratori

 brunolongo

FOGGIA – Un urgente consiglio comunale per dibattere e risolvere in pubblica seduta i problemi relativi alla sorte degli ex lavoratori della società “Foggia Servizi”. E’ quanto chiede il consigliere comunale Bruno Longo (nella foto), “anche per conoscere , una volta per tutte, l’effettiva volontà  e la posizione ufficiale dell’Amministrazione comunale nei confronti di una vicenda, che il sindaco non ha mai trattato con sufficiente coerenza e trasparenza”. La società “Foggia servizi” fu costituita dal Comune di Foggia per la periodica e sistematica manutenzione delle vie cittadine e del patrimonio immobiliare comunale. “Dopo 5 anni di attività – evidenzia Longo – l’amministrazione Mongelli ha ritenuto superflua e antieconomica la succitata società,promuovendo, tramite delibera di consiglio comunale, la nascita di una società denominata Amacom, che avrebbe dovuto utilizzare le circa cento unità lavorative provenienti dalla disciolta “Foggia Servizi”, per continuare l’opera di manutenzione prevista”. “Ad oggi – conclude Longo – gli ex lavoratori della “Foggia Servizi” vivono un periodo di grande incertezza ed ai limiti della stessa sopravvivenza,aggrappati disperatamente alle “promesse” del sindaco Mongelli. Non si capisce perché per la vicenda Amica-Amiu si sia scelta la strada della gestione di un servizio utilizzando una società strumentale, cosiddetta gestione in house e per l’ex “Foggia Servizi” si scelga, invece, la strada del bando pubblico”.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+