Foggia, il Consorzio per la bonifica della Capitanata modello da imitare

Foggia, il Consorzio per la bonifica della Capitanata modello da imitare

Tappa dello Study Tour di esperti della Banca Mondiale

Foggia – Il Consorzio per la bonifica della Capitanata, tappa dello Study Tour di Esperti della Banca Mondiale, organizzato dall’Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli OO.II di ICE-Agenzia, in collaborazione con World Bank e Coldiretti.
Si tratta di una iniziativa che ha l’obiettivo di favorire il trasferimento di pratiche innovative e di know-how su sistemi irrigui e gestione delle acque e di presentare agli esperti intervenuti modelli organizzativi ed esempi di eccellenza italiani.
Quella di oggi è stata un’esperienza estremamente interessante, afferma Barbara Gasperi Adivisor to executive director for Italy della Banca Mondiale, a margine dell’incontro di ieri 11 aprile, incontro specificatamente richiesto in fase di programmazione del tour dagli stessi alti funzionari della delegazione ospite.
Il gruppo di studio composto da undici Esperti di Sviluppo di value chain agricole e di gestione dei sistemi irrigui, provenienti da Asia, Stati Uniti, Europa , Africa e America Latina, riferisce il Direttore Generale Francesco Santoro, dopo una lunga e interessante fase di presentazione presso la sede dell’Ente ha visitato l’invaso di Capaccio, la torre piezometrica P3 e il distretto irriguo n.12 Fortore. Numerosi sono stati i quesiti e le domande poste ai dirigenti dell’Ente, volte ad assimilare esperienze e performance specifiche relative alla gestione delle acque, al sistema di sostenibilità dei costi e alla tariffazione delle acque irrigue.
La presentazione del sistema gestionale adottato al Consorzio, afferma il presidente dell’Ente Giuseppe De Filippo, ottiene sempre positivi riscontri ma in questa circostanza l’interesse è stato notevole tant’è che la visita si è prolungata ben oltre l’orario programmato e ciò a conferma del valore del modello “Capitanata”.