Foggia, la nuova Casa dello studente intitolata a Francesco Marcone

E’ la scelta del Senato accademico dell’Università, ospiterà 60 posti letto

 

FOGGIA – “Sono molto lieto della scelta, confermata dal Senato accademico di Ateneo, di intitolare la nuova casa dello studente ex Ipab “Maria Cristina di Savoia” di Foggia a Francesco Marcone  assassinato il 31 marzo di 18 anni fa. Un caso insoluto, simbolo delle storie di tutte le altre vittime della mafia foggiana. – Ha dichiarato il rettore Giuliano Volpe -.  Considero questa intitolazione un bel segnale, in una città e in un territorio difficile come quello di Capitanata, per affermare, valorizzare e promuovere la cultura della legalità soprattutto tra i giovani che sono particolarmente sensibili a questa tematica”. La scelta di Francesco Marcone come personalità cui intitolare la residenza universitaria  è frutto di un sondaggio dell’Ateneo foggiano partito nel luglio scorso e divulgato attraverso il sito web e le pagine istituzionali universitarie dei principali social network. Tra i nomi in lizza anche quelli di Giuseppe Di Vittorio, Rita Levi Montalcini, Andrea Pazienza, don Tonino Bello, Joseph Beuys, Matteo Salvatore. A seguito del sondaggio il nome di Francesco Marcone ha riscosso il maggior numero di preferenze seguito da Rita Levi Montalcini e Andrea Pazienza. La ristrutturazione dell’immobile, sito in viale Di Vittorio, 99 – Foggia, già sede dell’Istituto tecnico programmatori “Pascal” di proprietà dell’IPab “Maria Cristina di Savoia” è stata realizzata dall’Università degli studi di Foggia grazie all’approvazione di un progetto di co-finanziamento ottenuto dal Ministero dell’istruzione, università e ricerca, per un valore di 4.517.400 di euro. L’edificio ospiterà 60 nuovi posti letto per gli studenti fuori sede iscritti all’Ateneo foggiano. La cerimonia di inaugurazione si terrà nel prossimo mese di ottobre.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+