Foggia, l’ex Amministrazione Ciliberti nel mirino del centrodestra

Dal Pdl e Forza Italia: “La Corte dei Conti faccia chiarezza” 

 corteconti

FOGGIA – Il presunto danno erariale da 600mila euro che sarebbe stato perpetrato tra il 2007 e il 2009 ai danni dall’Amministrazione comunale guidata all’epoca dal centrosinistra e dall’ex sindaco Orazio Ciliberti nel mirino del coordinatore provinciale del Pdl-Forza Italia, Franco Landella. “Le indagini della Corte dei Conti mostrano uno spaccato inquietante su quello che sarebbe avvenuto al Comune di Foggia, e che il centrodestra ha più volte denunciato in Consiglio comunale negli ultimi dieci anni. “Auspichiamo – prosegue Landella – che la Corte dei Conti possa fare piena luce su passaggi politico-amministrativi che lasciano più di un dubbio, circa la disinvoltura usata nell’assegnazione di consulenze e di lavori pubblici di una certa portata economica. Se venissero confermate le tesi dei giudici contabili, potremmo farci un’idea su come sia stato creato un debito di decine e decine di milioni di euro per il Comune di Foggia, che in seguito si è cercato di coprire con il depauperamento del patrimonio comunale avvenuto con le alienazioni degli immobili, inseguendo una politica da libro dei sogni che ha prodotto scarsi risultati”.