Foggia, movimento “Nuova voce” contro l’Amministrazione comunale

“Indifferente alle nostre denunce che hanno interessato la periferia e il centro cittadino”

 

 

 

 

FOGGIA – Denunce a go go, ma nessuna risposta da parte dell’Amministrazione comunale di Foggia. Dalla periferia al centro cittadino, dai problemi delle famiglie disagiate a quelli igienico-sanitari. il movimento “Nuova voce” denuncia l’indifferenza dell’Amministrazione comunale. “Le denunce – evidenzia il presidente Alfonso Fiore –  hanno interessato zone come Borgo La Rocca, dove la situazione è davvero insostenibile, infatti, mancano i servizi di prima necessità come acqua e la fogna ma anche la presenza di cassonetti dell’immondizia fatiscenti che dovrebbero essere cambiati. Non di poca importanza sono i problemi del centro cittadino dove la sera specie nel weekend le bottiglie di vetro, bicchieri e altri rifiuti vengono lasciati per strada dai giovani. Ci siamo schierati dalla parte dei cittadini anche per problemi come l’aumento della retta per l’iscrizione all’asilo comunale aumentata da 221 euro a 700 e anche qui l’Amministrazione non fa nulla”.

Ma non solo. Il movimento “Nuova voce” ha denunciato un problema grave, quello di Tratturo Camporeale. “In questa zona – prosegue Fiore – c’è una forte presenza di eternit lungo la strada pericolosa per la salute delle persone con altri rifiuti a farne da cornice, e l’assessore all’ambiente ci risponde che farà di tutto per risolvere il problema. Abbiamo sollevato il problema della derattizzazione con la presenza fotografata di ratti in città sminuita da alcuni organi di stampa ma importante per l’igiene cittadina”. Tante denunce, tutte inascoltate. Ma il movimento “Nuova voce” continuerà la battaglia.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+